(Antonino Bonanno Princ.)


  • Born 9 August 1873 - Palermo, Italy
  • Deceased 7 November 1916 - Palermo, Italy , age at death: 43 years old

 Parents

 Spouses and children

 Siblings

 Notes

Individual Note

 


QUADRO 681.


 


Signore di pancaldo


 


Nell'elenco Ufficiale dil'fiuitivo delle famiglio nobili e titolate di Sicilia troviamo iscritto Signore di pancaldo Antonino Bonanno Perez, P.pe di Roccafiorita (di Francesco Paolo, di Salvatore). E ciò in forza di Decreto Ministeriale di riconoscimento del 1899.


Noi riteniamo che tale riconoscimento è infondato, giacche, a 8 Luglio 1893 Ruggero Raineri s'investì della Baronia e del feudo di Pancaldo, per nomina avuta dal Canonico Felice Pagano Raineri, agli atti di Not. Gaetano Albertino di Santa Lucia, il 31 Maggio 1803; quale Felice l'avea acquistati con verbo regio e scudo di perpetua salvaguardia, da mani e potere di Giuseppe Bonanno Branciforte, P.pe dj Roccafiorita, agli atti di Not. Carmelo Giovanni Asnago di Palermo, il 28 Aprile 1803 (Conserv., libro Invest., Vol. 1185 dell'anno 1802-1803, f. 52 retro).


Da quanto sopra risulta che ai Bonanno non restò né Signoria ne Baronia e quindi Antonino Bonanno Perez, P.pe di Roccafiorita, discendente diretto del P.pe Giuseppe Bonanno Branciforte, non ha dritto al titolo di Signore di Pancaldo.


 


QUADRO 240.


 


Barone di Castellana


 


Nel quadro 877 abbiamo parlato della Baronia di San Basilio; in essa è detto che D. Giuseppe Bonanno Filingeri s'investì a 24 Dicembre 1740 delle Baronie di Cucco, San Basilio e Castellana, site nel territorio di Lentini ; e ciò per la morte di D. Francesco, suo padre (R. Conserv., 1738-41, f. 167). Riandando la precedente investitura presa da Francesco (5 Dicembre 1711), e quella più antica, presa da Filippo Bonanno (17 Settembre 1666), rileviamo che in esse mai si parla di Castellana, feudo o Baronia sita in territorio di Lentini; da ciò emerge che Castellana si debba ritenere una frazione di San Basile e Cucco; dei quali feudi soltanto si parla nelle precedenti investiture. Dopo il 1740 nessuno dei discendenti di Giuseppe Bonanno e Filingeri, s'investì di essa Baronia che in una a quella di San Basilio e Cucco, il detto D. Giuseppe smembrò e si vendette a spezzoni. Nell'elenco ufficiale diffinitivo delle famiglie nobili e titolate della Sicilia (1902), troviamo riconosciuto B.ne di Castellana D. Antonino Bonanno Perez, discendente dal suddetto D. Giuseppe Bonanno Filingeri, come si può chiaramente rilevare dal quadro 830 (P.pe di Roccafiorita); però un tale riconoscimento è basato sopra un errore di fatto, per la ragione sopra espressata (mancanza di ulteriori investiture dopo il 1740); il titolo, a mio modo di vedere, dovrebbe essere depennato.


 


Principe di Roccafiorita


13. — Antonino Bonanno Perez, nato in Palermo a 9 agosto 1873, successe de jure a Salvatore, suo fratello, morto senza figli. Con Decreto Ministeriale 26 dicembre 1899 è stato riconosciuto nei titoli di P.pe di Roccafiorita, Principe di Cattolica, Duca di Misilmeri, Duca di Montalbano, Duca di Foresta, M.se della Limina, Conte di Vicari, B.ne di Siculiana, B.ne di Canicattì, B.ne di Ravanusa, B.ne di Cucco, B.ne di Giuliana, B.ne di San Basile, B.ne di Castellana.


Morì in Palermo, celibe, a 7 novembre 1916 (Stato Civile). Con testamento olografo del 28 maggio 1906, depositato agli atti di Not. Antonino Marsala da Palermo il 1° dicembre 1916, detto P.pe riconobbe come figlia naturale Biandra Vincenza Teresa Vera Pia Maria da lui procreata con la Signora Adele Chiesa fu Pietro da Vicenza; la bambina nacque in Palermo a 20 dicembre 1904. Non ci sono ulteriori riconoscimenti.


 


QUADRO 448.


 


Barone di Giuliana


 


Questo feudo si trova in Val di Noto.


1. — Apparteneva per antico possesso ad Antonio de Aidone.


2. — Giovanni Paolo de Aidone, fu Giovanni, successe ad Antonio suddetto, suo avo, come erede testamentario. S'investì per se e suoi eredi a 16 Gennaio 1504, VII Indizione (R. Cancell., libro dell' anno 1503, f. 220). Da quest'epoca fino al 1899 non trovasi più notizia nei libri ufficiali.


3. — A 26 dicembre 1899, con Decreto Ministeriale, fu riconosciuto B.ne di Giuliana, Antonino Bonanno Perez, P.pe di Cattolica.


 


QUADRO 1579.


 


Signore di Grasta


 


Questo titolo è erroneomenle iscritto e riconosciuto con Decreto Ministeriale 1899 in persona di D. Antonino Bonanno Perez Principe di Roccafiorita. Vedi il quadro 465 ove rilevi la dimostrazione esauriente del nostro assunto.


 


Barone di Prizzi (già Paria)


22. — Antonino Bonanno Perez, P.pe della Cattolica, fu riconosciuto, con Decreto ministeriale del 26 Dicembre 1879 Barone di Prizzi e di molti altri titoli. Nacque in Palermo il 9 agosto 1873 e morì in Palermo, celibe, a 7 novembre 1916. Non ci sono ulteriori riconoscimenti.


 

  Photos and archival records

{{ media.title }}

{{ media.short_title }}
{{ media.date_translated }}

 Family Tree Preview

Salvatore Bonanno ca 1799-1831   Saveria Sposito ca 1792-   Antonino Perez ca 1799-   Francesca Bonura ca 1806-
| | | |






| |
Francesco Paolo Giuseppe Settimo Bonanno 1829-1881   Vincenza Perez 1832-
| |



|
Antonino Bonanno 1873-1916



  1. gw_v5_tour_1_title

    gw_v5_tour_1_content

  2. gw_v5_tour_2_title (1/7)

    gw_v5_tour_2_content

  3. gw_v5_tour_3_title (2/7)

    gw_v5_tour_3_content

  4. gw_v5_tour_3bis_title (2/7)

    gw_v5_tour_3bis_content

  5. gw_v5_tour_4_title (3/7)

    gw_v5_tour_4_content

  6. gw_v5_tour_5_title (4/7)

    gw_v5_tour_5_content

  7. gw_v5_tour_6_title (5/7)

    gw_v5_tour_6_content

  8. gw_v5_tour_8_title (6/7)

    gw_v5_tour_8_content

  9. gw_v5_tour_7_title (7/7)

    gw_v5_tour_7_content

  10. gw_v5_tour_9_title

    gw_v5_tour_9_content